Quelli che hanno lasciato

L’azienda leader nei pagamenti online Stripe ha smesso di accettare pagamenti Bitcoin alla fine di gennaio. La società ha attribuito la sua decisione alla volatilità del prezzo di Bitcoin. “I tempi di conferma delle transazioni sono aumentati in modo sostanziale; questo, a sua volta, ha portato ad un aumento del tasso di fallimento delle transazioni denominate in valuta estera”, ha scritto Tom Karlo in un post sul blog. “Per una transazione Bitcoin regolare, una tassa di decine di dollari è comune, rendendo le transazioni Bitcoin circa costosi come fili di banca”, ha aggiunto.

Bitcoin Revolution è garantito

Steam ha fermato le transazioni Bitcoin per motivi simili in dicembre, citando la difficoltà di calcolare i costi di transazione oltre alla volatilità complessiva della valuta. L’ingegnere valvole Kurtis Chinn ha scritto in un post sul blog che, https://www.onlinebetrug.net/it/bitcoin-revolution/ poiché il valore di Bitcoin è garantito solo per un certo periodo di tempo, la quantità di Bitcoin necessaria per acquistare un gioco potrebbe cambiare prima che Steam fosse in grado di aggiornare il prezzo del gioco, potenzialmente perdendo i soldi dell’azienda.

Steam and Stripe non ha rilasciato quante delle loro transazioni sono state in Bitcoin.

Le commissioni sulle transazioni Bitcoin sono attualmente inferiori al dollaro per transazione, ma hanno raggiunto il picco di 37 dollari alla fine di dicembre. BitPay, la piattaforma di transazione che molte aziende, tra cui WatchBox e Namecheap utilizzare per accettare le valute, ha istituito una tassa minima di $ 5 transazione nello stesso mese e ha avvertito gli utenti che “Molti pagamenti fattura sotto i $ 100 possono ancora essere antieconomico per gli acquirenti di bitcoin a causa di elevati costi di rete bitcoin”.

Ethereum Code può servire come una grande

Finché Bitcoin non avrà dimostrato di essere una valuta redditizia, e non solo https://www.onlinebetrug.net/it/ethereum-code/ un Ethereum Code attivo, sarà molto difficile per queste società comprendere qualcosa di più di una minoranza vocale. Tuttavia, in un mondo in cui l’interesse per Bitcoin è in crescita, ed è impossibile prevedere cosa accadrà in seguito, un piccolo numero di vendite di Bitcoin può servire come una grande dimostrazione di supporto per la crittoc valuta in linea di principio, e come un basso rischio, ma potenzialmente ad alto rendimento del gioco d’azzardo.

La risposta a questa domanda è piuttosto semplice e risiede nell’economia di base: scarsità, utilità, offerta e domanda.

Per definizione, se qualcosa è sia raro (scarso) che utile (utilità) deve avere valore ed esigere un prezzo specifico, a parità di tutte le altre cose.

Prendiamo l’oro, per esempio. Perché l’oro costa tanto quanto costa? In parole povere, è relativamente costoso perché è raro, difficile da trovare e limitato nell’offerta (scarsità). L’oro ha anche alcuni usi da cui i consumatori traggono soddisfazione (utilità).

La combinazione di questi due elementi crea valore attraverso il quale il prezzo è determinato in base all’offerta e alla domanda del mercato.

Che cosa ha a che fare tutto questo con Bitcoin?
Come l’oro, anche il Bitcoin è scarso: il suo approvvigionamento è limitato. Ci sono attualmente poco più di 16,2 m Bitcoin in circolazione e il massimo che mai esisterà è limitato a 21 milioni. Questo limite è ben noto e ne rende trasparente la scarsità.

Tuttavia, per avere un valore, Bitcoin deve anche essere utile. Bitcoin crea utilità in diversi modi.

Come l’oro, Bitcoin è perfettamente fungibile (un Bitcoin è simile a un altro), è divisibile (è possibile pagare qualcuno una piccola frazione di Bitcoin, se volete) e facilmente verificabile (tramite la Blockchain).

oro

Bitcoin non è solo scarsa, ma ha anche utilità
Bitcoin ha anche altre proprietà desiderabili. È veloce, senza frontiere e decentralizzata, con il potenziale di cambiare il mondo finanziario in meglio. Non solo ha attualmente valore come sistema di pagamento, ma anche come classe di attività (un deposito di ricchezza). E ‘anche utile perché è costruito su protocolli aperti, il che significa, chiunque può innovare su di esso e rendere il sistema migliore.

Bitcoin ha anche utilità innegabile anche rispetto ad altri, più recenti cripto-currenze. Semplicemente, in questo momento non esiste un’altra valuta digitale così diffusa e integrata. Attraverso gli effetti di rete, stiamo iniziando a vedere una crescita esponenziale, che crea valore quando sempre più persone iniziano a usare Bitcoin e sempre più commercianti lo accettano come mezzo di pagamento.

Quando abbiamo iniziato ad accettare Bitcoin

Il rivenditore di mobili
Jonathan Johnson, presidente di Medici Ventures, una filiale di Overstock.com focalizzata sul blocco, ritiene inoltre che la transizione ai pagamenti con Bitcoin sia naturale per un’azienda basata su Internet. Overstock è stato il primo grande rivenditore online ad accettare pagamenti Bitcoin nel gennaio 2014.

“Quando abbiamo iniziato ad accettare Bitcoin, gli entusiasti sono usciti a frotte”, ha detto. La novità ha dato a Overstock un bel po’ di fatturato Bitcoin: circa un quarto di milione di dollari nelle prime tre settimane.

La domanda di transazioni Bitcoin ha subito un forte calo e attualmente rappresenta solo il 0,2% circa delle vendite di Overstock. Detto questo, la percentuale è in crescita da quando Bitcoin ha iniziato ad apprezzare aggressivamente l’anno scorso.

La domanda di transazioni Bitcoin Trader

La dimensione media degli ordini di una transazione Bitcoin è più https://www.onlinebetrug.net/it/bitcoin-trader/ del doppio rispetto alla dimensione media degli ordini di altri clienti Overstock, ha detto Johnson. Crede in Bitcoin come un’estensione della missione di Overstock di “permettere alle persone di spendere il modo che vogliono”.

È un tale credente, infatti, che prende parte al suo stipendio a Bitcoin. “Il mio bonus valeva un po’ meno quando l’ho ricevuto, e penso che col tempo varrà di più”, mi ha assicurato.

La ONG
Ettore Rossetti, senior director del marketing e dell’innovazione digitale di Save the Children, ritiene che accettare Bitcoin significhi donare a persone più giovani e attente alla tecnologia, dove altrimenti non prenderebbero in considerazione la carità. “Se siamo nel gioco in molti modi, facciamo più soldi e risparmiamo più bambini”, dice.

L’ONG internazionale è una causa di scelta tra i giocatori e gli influencer di YouTube che, secondo Rossetti, la stragrande maggioranza preferisce donare in Bitcoin.

Save the Children è entrata nel mercato Bitcoin alla fine del 2013, quando il valore della valuta era di centinaia di dollari. Da allora, ha ricevuto “decine di migliaia” di dollari in contributi Bitcoin. Questo non è molto rispetto ai ricavi annuali dell’organizzazione di 600-700 milioni di dollari, ma secondo Rossetti, ci vogliono solo una decina di dollari per raggiungere un bambino in un disastro naturale.

Bitcoin è una bolla? Rossetti non si cura – è quello che la gente vuole. “Non ho il compito di chiamare vincitori o vinti”, dice. “Che si tratti o meno di una bolla, non giocherò a favore”.

Bitcoin Profit è una bolla?

La ricerca sembra essere d’accordo che nel tempo, è diventato più https://www.onlinebetrug.net/it/bitcoin-profit/ facile spendere Bitcoin Profit I consumatori hanno speso in media 190,2 milioni di dollari in Bitcoin nel 2017, rispetto ai 9,8 milioni di dollari al mese del 2013. E dopo che Square ha iniziato ad accettare Bitcoin, uno studio ha trovato il 60% dei suoi commercianti americani disposti ad accettare i pagamenti Bitcoin. Un analista di Bloomberg lo ha definito “sorprendente, soprattutto in mezzo all’elevata volatilità di Bitcoin”.

Tuttavia, un rapporto di Morgan Stanley l’anno scorso ha rivelato che l’accettazione Bitcoin è a un minimo storico, e sempre più bassa. “I proprietari di bitcoin sono riluttanti a usare la crittografia dato il suo tasso di apprezzamento, più prova che bitcoin è più bene che valuta”, uno degli analisti ha scritto.

Sembra che le aziende che ancora accettano Bitcoin, anche i suoi primi adottanti, sono quelli che stanno giocando il gioco lungo. Quando Bitcoin rappresenta una piccola percentuale di profitti, piuttosto che un aspetto integrante di un modello di business, il suo valore è chiaro come un gesto simbolico per i giovani clienti techy, e come un piede nella porta nel caso in cui la crittocurrency salta in aria. Nel frattempo, le elevate commissioni di transazione sono abbastanza rare da non essere proibitive e le conseguenze per i profitti derivanti dall’ammortamento sono relativamente modeste.

Quando Bitcoin diventa più di questo, è un problema.

Perché le aziende accettano ancora Bitcoin?

Perché le aziende accettano ancora Bitcoin? Abbiamo chiesto
Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Bitcoin immerso, ancora una volta, sotto i $ 10.000 all’inizio di marzo. Nel mese di febbraio, è sceso sotto i $9000. Attualmente galleggia nei $6,000-7,000 e dove andrà dopo è indovinare qualcuno.

Come Bitcoin affronta battute d’arresto globali e il suo valore risponde di conseguenza, diverse aziende, da Steam a Microsoft, hanno smesso di accettare la valuta. Ma alcuni hanno tenuto su attraverso tutto – gli incidenti, le salite e le cadute.

VEDI ANCHE: Come calcolare la quantità esatta di ricchezze Bitcoin che hai perso su

Bitcoin Code che hai perso su

Ho parlato con i dirigenti delle aziende che continuano a https://www.onlinebetrug.net/it/bitcoin-code/ consentire Bitcoin Code i pagamenti Bitcoin, anche se la tempesta diventa più dura, per capire perché ancora accettare la critto valuta. Tutti vendono prodotti diversi, ma c’è una cosa che hanno in comune: non fanno molto business in Bitcoin.

Il rivenditore di orologi di lusso
Danny Govberg, CEO di WatchBox, che afferma di essere la piattaforma e-commerce leader a livello mondiale per gli orologi di lusso usati, afferma che quando si tratta di crittocurrency, “ho solo una foga che non sta andando via”. WatchBox accetta pagamenti con Bitcoin dal 2014.

“Se ho torto, va bene, così ho imparato in un’intera struttura di crittocurrency e blockchain,” dice Govberg. “Se ho ragione, allora ho avuto un’istruzione precoce, e sono stato in grado di adottarla presto”.

Per le aziende di lusso, le transazioni Bitcoin sono uno strumento per alleggerire le costose vendite internazionali. “Quando [i clienti internazionali] ci cablano il denaro e la nostra banca deve convertirlo in valute diverse, non è facile”, dice Govberg. “Se qualcuno in futuro si trova in Germania e vuole pagare a Bitcoin, sarà in grado di fare affari in pochi secondi. Verrà fornito con la garanzia della catena di blocco e la nostra fattura di vendita, tutto ciò che il cliente sta cercando”.

I prodotti su WatchBox possono variare da poche centinaia di dollari a oltre $ 150.000. Tra queste vendite, Govberg afferma che le transazioni Bitcoin sono “rare”.

L’azienda tecnologica

Richard Kirkendall, CEO del registratore di nomi a dominio Namecheap, afferma che i pagamenti di Bitcoin stanno diventando una necessità per le aziende che vendono prodotti esclusivamente online. “Credo che il nucleo dei nostri clienti sia molto tech-centric, e credo negli ideali di libertà di Internet”, dice Kirkendall.

Namecheap è stato uno dei primi ad adottare i pagamenti Bitcoin. Questo mese ricorre il quinto anniversario della sua adozione. “Serve a guidare nuovi affari da parte di coloro che preferirebbero usare questo tipo di valuta”, dice Kirkendall.

Non è una demografia enorme – solo il tre per cento delle transazioni di Namecheap sono fatte a Bitcoin – ma Kirkendall è sicuro che sta crescendo.

“Credo che Bitcoin sarà sempre più visto come un metodo di pagamento legittimo”, aggiunge, “specialmente quando la tecnologia per ridurre i costi di transazione sarà implementata nel prossimo futuro”.

Bitcoin Cash – Domande frequenti

Aggiornamento 19 dicembre 2017: A Coinbase è stato aggiunto il supporto Bitcoin Cash. Per saperne di più.

Che cos’è Bitcoin Cash?
Il 1 ° agosto, una forcella rigida della catena di blocco Bitcoin creato Bitcoin Cash. Una forcella è la divisione di una catena di blocchi in due catene di blocchi, in questo caso, il Bitcoin originale e il nuovo Bitcoin Cash. Per saperne di più

Perché ci vorrà così tanto tempo per ottenere il mio Bitcoin Cash?
La nostra priorità assoluta è la sicurezza dei fondi dei clienti e dedichiamo molto tempo alla progettazione, alla costruzione, al testing e alla verifica dei nostri sistemi per garantire che le risorse digitali supportate rimangano sicure.

Sarei in grado di acquistare/vendere Bitcoin Cash su Coinbase?
Per ora, Coinbase prevede di sostenere i prelievi di denaro contante da parte dei bitcoin. Se questo cambia, informeremo tutti i clienti con un’e-mail di aggiornamento.

Quando potrò ritirare Bitcoin Cash da Coinbase?
1 Gennaio 2018

Quanto denaro contante riceverò?
I clienti con saldi di bitcoin al momento della forcella ora hanno una pari quantità di bitcoin cash immagazzinato da Coinbase.

Otterrerò ancora Bitcoin Cash se ritirerò il mio Bitcoin da Coinbase dopo la forcella?
Sì, riceverai un importo in contanti pari a quello che avevi sul tuo conto Coinbase al momento della forchetta.

Posso vedere il mio saldo Bitcoin Cash?
Al momento non è possibile visualizzare il saldo Bitcoin Cash associato al tuo account Coinbase.

Coinbase sta spendendo i miei soldi?
Coinbase non spenderà il tuo saldo in contanti. Attualmente stiamo progettando, costruendo, testando e controllando i nostri sistemi per consentirvi di prelevare il vostro saldo di cassa.

Cosa succede se il mio ordine di acquisto era in corso durante la forcella?
Riceverete solo denaro contante per la quantità di bitcoin nel vostro conto al momento della forchetta. Gli ordini in sospeso non sarebbero stati inclusi in questo poiché il bitcoin non sarebbe stato disponibile nel tuo account al momento della forchetta.

Posso inviare denaro contante a Coinbase in questo momento?
No.

Coinbase non supporta ancora la catena di blocchi Bitcoin Cash. Non inviare denaro contante a Coinbase.

Cosa succederà al mio bitcoin ?
Il tuo bitcoin è sicuro e non vi è alcun rischio per i fondi esistenti.